Buongiorno. A mio padre, 89 anni, lo scorso anno è stato ricontato un carcinoma uroteliale infiltrante la vescica.Riporto la relazione di degenza: Terapia: Cistoprostatectomia radicale e ureterocutaneostomia. Istologia: vescica pT2b, R1 (entrambi uereti), G3 - prostata: pT2a, Gleason 3+3; Anamnesi: cistectomia radicale e derivazione urinaria per... Leggi di più neoplasia vescicale di altro grado muscolo infiltrante.È stato operato lo scorso luglio. Circa un mese e mezzo dopo l'operazione, ha avuto una caduta in cui ha sbattuto fortemente la schiena. Dopo un altro paio di mesi, ha cominciato ad avvertire dolori alla colonna.La radiografia evidenzia: schiacciamento del corpo vertebrale L4-L5. Riduzione in altezza del corpo vertebrale L3.Evidenti segni di spondiloartrosi.Ridotto il canale midollare per una ipertrofia artrosica delle apofisi articolari L3-L4-L5.La domanda è: sulla base di quanto riportato, è possibile che la malattia si sia estesa alle ossa oppure i dolori sono legati alla caduta subita? Buon lavoro e grazie.Enrico