Buongiorno dottore,sono una ragazza di 22 anni e da circa un anno soffro periodicamente(una o due volta ogni 2-3 mesi)di un disturbo che si presenta in periodi di stress:avverto un tonfo al cuore e successivamente per una decina di secondi il battito accelerato e un dolore al petto.Ho eseguito vari esami di controllo tra cui ecg,ecocardio e holter... Leggi di più ,ma sfortunatamente non ho accusato il disturbo nel corso della registrazione ,quindi non è stato possibile moniotorare l'evento.Il cardiologo mi ha cmq tranquillizata poichè gli esami escludono una patologia ,insomma il cuore è sano e l'aritmia è da imputare allo stress(il cardiologo mi ha parlato di esaltazione dell'automatismo,e data la brevità del fenomeno durato secondi potrebbe essere o una salve di extrasistole o tachicardia parossistica)La mia domanda è :in un cuore sano,tali alterazioni del ritmo che rischi comportano?Sono cmq alterazioni di natura benigna?Grazie della cortese attenzione