31-07-2012

Buongiorno e grazie in anticipo per il vostro

Buongiorno e grazie in anticipo per il vostro tempo, ho 20 anni e circa due anni fa feci una RM all'encefalo(senza contrasto) che mi consigliò il neurologo per via dell'emicrania con aura, il responso medico non presentava niente di anomalo ed anche il neurologo aveva detto che era tutto nella norma. Ad oggi si sono presentati dei sintomi (manifestai nell'arco di poco tempo) che mi hanno fatto pensare di avere questa malattia, sintomi come abbassamento della vista, stanchezza continua( probabilmente perchè dormivo male e poco) e l'ulitimo di questi sintomi è la sensazione di minore sensibilità al braccio sinistro(con sensazione di dolore al tendine e in passato ebbi una sub-lussazione della spalla). Premetto che sono sia miope che astigmatico e che sto vivendo un momento di stress che mi ha parecchio provato, tuttavia sono una persona ansiosa e che per tranquillizzarsi necessita di una rassicurazione medica. LA domanda è che se due anni fa il responso della RM non presentava niente di anomalo, nel giro di due anni può è possibile che io abbia contratto questa patologia nonostante gli esami fatti due anni fa non presentavano niente di anomalo? Attendo risposta Cordiali Saluti
Risposta di:
Dr. Pietro De Domenico
Specialista in Neurologia e Psichiatria
Risposta

e' PROBABILE CHE LEI SIA ECCESSIVAMENTE PREOCCUPATO. iN OGNI CASO PER I SUOI DISTURBI LE CONSIGLIO DI SOTTOPORSI AD UNA VISITA OCULISTICA (PER IL RIFERITO CALO DEL VISUS) E AD UN CONTROLLO NEUROLOGICO O ORTOPEDICO PER IL PROBLEMA RELATIVO ALL'ARTO SUPERIORE. NEL GIRO DI DUE ANNI LE SITUAZIONI POSSONO CAMBIARE. EVITI DI LASCIARSI PRENDERE DALL'ANSIA E, PER TRANQUILLIZZARSI, ESEGUA LE VISITE CHE LE HO CONSIGLIATO

TAG: Malattie neurologiche | Neurologia