Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

23-04-2008

Buongiorno, ho 44 anni e, già da qualche tempo,

Buongiorno, ho 44 anni e, già da qualche tempo, mi è stato riscontgrato un fegato steatosico. Da un controllo urologico mi è stata diagnosticata una prostatite, che ho cominciato a curare con levoflaxacina. Con l'intervento di un nutrizionista, a stretto giro comincerò anche una dieta alimentare. Mi chiedevo quanto i farmaci antidepressivi, dei quali faccio uso (ora solo mezza pasticca al giorno di Entact 10 mg, oltre a Xanax in casi di attacchi di panico), possano influire sulla situazione epatica, e se è il caso di interrompere (chiarmente dopo il consulto col neurologo), per permettere al fegato di "respirare". Grazie, GR
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
Se la statosi epatica è causata da un eccesso di peso corporeo, come sembra essere il suo caso, potrebbe non essere necessario sospendere gli psicofarmaci per avere una normalizzazione epatica in funzione di una dieta adeguata e di un ripristino del peso corporeo normale.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!