06-06-2003

Buongiorno. ho bisogno del vostro parere. ho

Buongiorno. Ho bisogno del vostro parere. Ho sempre avuto un ciclo molto regolare di 26 giorni. L'11° giorno dall'inizio del ciclo ho avuto un rapporto non protetto. Il 16° giorno sono cominciate delle perdite ematiche, non abbondanti, ma ben visibili, che sono durate per 4 giorni. Tale evento è coinciso con un fatto personale che mi ha turbato molto e che mi ha molto stressata. Ho fatto l'ultima visita ginecologica due mesi fa e non ho mai avuto problemi. Qualche giorno fa ho provato il test di gravidanza (acquistato in farmacia), che è risultato negativo (ma probabilmente è troppo presto per accertare una gravidanza). E' possibile che le perdite ematiche siano dovute ad una gravidanza in atto? Vi prego, sono rimasta sola e non so da chi farmi aiutare. Grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Gentile signora, in linea di massima, in caso di cicli brevi, l’ovulazione avviene prima (nel suo caso intorno all’undicesima giornata). Potrebbe esserci stato il concepimento in occasione del rapporto e le perdite ematiche avvenute dopo circa 4-5 giorni potrebbero corrispondere all’annidamento. Peraltro, le perdite ematiche intermestruali possono essere dovute a molte cause (disturbi ormonali, polipi, etc) ma questo può essere stabilito solo con una valutazione clinica. Lasci passare 15-20 giorni dal rapporto in questione e faccia un test di gravidanza. Per qualsiasi dubbio si rivolga ad un ginecologo o al consultorio familiare di zona.
TAG: Ginecologia e ostetricia | Organi Sessuali | Salute femminile
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!