Buongiorno,mi rivolgo a Voi,perche' mi possiate aiutare a capire da dove nasce il probliema che da un po' di tempo ho..Ho 37 anni,sovrappeso,non fumo ne' bevo,sono da sempre persona molto ansiosa,ho sofferto di depressione,attacchi di panico a fasi alterne della mia vita,riconducibili a forti periodi di sofferenza(ho perso il mio 1... Leggi di più marito,suicida,11 anni fa).Sono stata sempre curata con antidepressivi e tranquillanti,diversi.Ora da un 2 anni e' ritornata l'ansia somatizzata fisicamente e attacchi d'ansia.Attualmente sto curandomi con 1 elopram al di' da 20 mg e Tienor da 10 mg secondo necessita'.Io di solito ne prendo 2 al giorno,Inderal da 40 mg 3 al di' per tachicardia su base ansiosa.Qui i sintomi strani che mi fanno preoccupare:da un po' di tempo mi sento di non riuscire a inspirare profondamente,specialmente se sono piu' tesa e agitata.Se emetto un respiro lungo,sento come se il torace non riuscisse ad espandersi completamente,e di conseguenza mi sento come stringere davanti...non ho ne' dolora ne tachicardia in questi momenti,solo difficolta' nel respirare a lungo.Ogni anno eseguo elettrocardiogramma,eco,e tutto e' nella norma tranne una lieve insufficienza mitralica.Ho fatto 1 anno fa una radiografia al torace e nulla di anomalo e' stato riscontrato.Ho addirittura fatto un'eco ai tronchi sovraortici ma anche qui tutto ok...cOSA PUO' ESSERE QUESTO DISTURBO,CHE SENTO SPECIALMENTE SE SONO SEDUTA IN MACCHINA,GUIDANDO O MENO,E SE LA STRADA E' SCONNESSA?E' COME SE NON RIUSCISSI A RESPIRARE NEL GIUSTO MODO E CIO' MI PROVOCA IPERVENTILAZIONE E OPPRESSIONE...Aiutatemi per favore...confido in Voi.Buon lavoroBarbara