Buongiorno, mio zio di 64 anni è affetto da cirrosi etilica in stato avanzato. Attualmente si trova ricoverato nell'ospedale di Lecce e ha subito negli ultimi giorni a distanza di due giorni una dall'altra, tre paracentesi. A detta del medico che lo ha in cura la malattia è terminale e la via del trapianto è fuori discussione. I miei cugini... Leggi di più vorrebbero offrirsi come donatori ma non c'è risposta da parte di questo medico che insiste sulla strada del rifiuto. La mia domanda è:è vero che dopo una certa età non puoi più essere messo in lista di attesa per un trapianto? E' vero che questa malattia degenerativa non prevede questa strada di cura in stato avanzato?All'ospedale in questione non hanno ritenuto opportuno fare una tac, è invece necessaria? Potreste darmi il numero o l'indirizzo di qualche specialista che opera in Puglia ed è vero che a Bari c'è un centro attrezzato per questa patologia? Attendo fiduciosa al più presto una vs risposta, ringraziandovi sin d'ora per l'attenzione che vorrete accordarmi.