L’ESPERTO RISPONDE

Buongiorno, sono un militare che ha fatto rientro

Buongiorno, sono un militare che ha fatto rientro dalla missione in Afghanistan dopo un periodo di 5 mesi, durante la mia permanenza ho assunto il farmaco "Lariam" con regolarità senza nessun problema. dopo 15 giorni dal mio rientro sono stato sottoposto agli esami di routine, e mi sono stati riscontrati le transaminasi GOT e GPT alterate... Leggi di più (rispettivamente 30 e 103), premetto che in 10 anni di analisi non ho mai avuto problemi con questo valore, soltanto con la Bilirubina totale a causa della Sindrome di Gilbert (stranamente nella norma in questo caso). Premesso che sicuramente correrò a rifarmi gli esami, volevo sapere se magari può essere una cosa normale come effetto del farmaco magari ancora in circolo e/o riconducibile alla Sindrome di GILBERT, o possa essere qualcosa di più preoccupante. Consideri pure che sono un po' in carne (1,72 x 85 chili), anche se sono le mie misure da molti anni con valori sempre nella norma. Grazie mille anticipatamente e colgo l'occasione per augurarvi infiniti auguri di buone feste.

Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com

Non è descritto frequentemente l’aumento dei valori di aminotransferasi in coloro a cui viene sommonistrato il Lariam. Pertanto è improbabile che le alterazioni delle aminotransferasi da lei riscontrate possano dipendere dall’assunzioned el farmaco. Premesso che è ovviamente indispensabile che ripeta il prelievo per avere una conferma della alterazione riscontrata, è buona norma, se il problema viene confermato, che si sottoponga ai tests di... Continua ricerca dei fattori di danno epatico (virus epatitici, accumulo di ferro o di rame, autoanticorpi circolanti, etc). Inoltre è utile che esegua anche una ecografia addominale e controlli mensilmente i valori delle aminotransferasi seguendo, nel contempo, un regime dietetico ipocalorico e senza alcolici, per un periodo di almeno 6 mesi. Infine si ribadisce che la sindrome di Gilbert non svolge alcun ruolo in questo contesto.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
Escherichia coli: che cos'è e quali sono i sintomi
1 minuto
Rettosigmoidoscopia e colonscopia: che cosa sono e quando si eseguono
Rettosigmoidoscopia e colonscopia: che cosa sono e quando si eseguono
7 minuti
Gastrite: che cos'è, quali sono i sintomi e cosa bisogna fare
Gastrite: che cos'è, quali sono i sintomi e cosa bisogna fare
2 minuti
Quali sono i rapporti a rischio HIV?
Quali sono i rapporti a rischio HIV?
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Piano di Sorrento (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Palermo (PA)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Epatologia e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Prov. di Bologna
Specialista in Medicina interna e Pediatria
Prov. di Roma