Logo Paginemediche
  • Programmi
  • Medici
  • Salute A-Z
  • Per le aziende
L’ESPERTO RISPONDE

Buongiorno, sono un ragazzo di 35 anni di roma.

Buongiorno, sono un ragazzo di 35 anni di Roma. Nel novembre del 2003 mi è stata diagnosticata una Epatite da citomegalovirus con conseguenti valori molto alti delle transaminasi. Dopo 4 mesi di riposo e di dieta i valori delle Transaminasi sono progressivamente tornati alla normalità. Tuttavia ad oggi dopo circa 18 mesi le analisi effettuate hanno rilevato dei valori della biluribina fuori dalla norma e più precisamente Bilirubina TOTALE 1,6 mg/dl (normale fino a 1,2) BILIRUBINA DIRETTA 0,40 mg/dl (normale fino a 0,3). Tutti gli altri valori , comprese le transaminasi appaiono nella norma. Potrei avere un’indicazione sulle possibili patologie derivanti da tali valori nel sangue e se devo seguire un particolare regime alimentare? Vi sarei inoltre grato se poteste indicarmi il nominativo di un epatologo su Roma. Grazie.
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
Il valore alterato della bilirubinemia non dipende dall’infezione pregressa da Citomegalovirus, ma potrebbe rientrare nella sindrome di Gilbert. Si tratta di una condizione benigna, costituzionale, che non ha bisogno di ulteriore approfondimento né di alcuna terapia. Uno tra i numerosi ottimi epatologi di Roma è il Prof Adolfo Francesco Attili, Dirigente di II Livello della Divisione di Gastroenterologia, dell’Azienda Policlinico Umberto I di Roma, Università di Roma La Sapienza.
Risposto il: 09 Giugno 2005
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Radicali liberi: cosa sono e perché sono dannosi
Radicali liberi: cosa sono e perché sono dannosi
5 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali