29-04-2008

Buongiorno, sono una donna di 38 anni, pratico

Buongiorno, sono una donna di 38 anni, pratico sport dall'età di 5 anni (da 24 anni svolgo attività continuativa di danza classica, moderna, funky, latino ), fumo 10/15 sigarette al giorno. Non ho mai riscontrato problematiche cardiache o mancanza di respiro durante l'attività fisica. Al contrario ho sempre avuto molto fiato, nonostante fumi. Ultimamente qualche giorno mi capita di dover fare respiri più lunghi e prendere più aria ma mai durante l’attività fisica, al contrario durante il riposo. Per un anno circa mi sono sottoposta a una cura ormonale (yasmin) a causa di dolori frequenti dovuti a un utero fibricistico. I dolori sono passati ma la pillola mi ha causato un aumento di peso. Ho smesso la cura 1 mese fa e sto già perdendo peso. Da esami del sangue effettuati sempre un mese fa è risultato un aumento del colesterolo fino a 270. Da qui mi è stato consigliato un ecocardiogramma il cui referto è esposto di seguito: Normale volumetria delle cavità cardiache Normali spessori della parete ventricolare sinistra. Riduzione diffusa e lieve della contrattilità ventricolare sinistra, più evidente nei segmenti settali. Frazione di eiezione (Simpson monoplano): 41% Normale ecostruttura e dinamica degli apparati valvolari. Insufficienzs mitralica di entità assai lieve. Non rilevata insufficienza aortica, né tricuspidale. Normale la curva velocimetrica diastolica transmitralica. Dal risultato dell’elettrocardiogramma non si riscontrano invece anomalie. Sa dirmi l’entità del problema e se questo può comportare la non idoneità a una normale (a volte un po’ più intensa ma mai agonistica) attività fisica? La ringrazio anticipatamente per la sua risposta.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Penso che il suo medico-cardiologo debba analizzare la causa della riduzione della Frazione d’Eiezione che è espressione della contrattilità del ventricolo sinistro. La colesterolemia amentata puo’ stata favorita dalla pillola ma non ha relazioni con la contrattilità del muscolo cardiaco.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare