Buongiorno, sono una donna di 42 anni.Premetto che da 12 anni a questa parte soffro di extrasistole, e ho già fatto tutti gli esami possibili, penso. Il mio cardiologo dice che sono dovute al sistema nervoso. Da un mese a questa parte però si sono fatte molto frequenti, tipo 4-5 al minuto per mezz'ora e poi una ogni 5 o 10 minuti, di giorno e di... Leggi di più notte, e sono diventate molto fastidiose. Così ho rifatto l'elettrocardiogramma, dal quale è risultato che sono tachicardica (120 pulsazioni al minuto, ma ero molto agitata), l'ecocardiogramma (dal quale è risultato un piccolo aneurisma del setto interatriale, per il resto referto nella norma), e gli esami del sangue (i valori sono tutti nella norma, a parte il lattato deidrogenasi (valore 449 - valore di riferimento massimo 378), la creatina chinasi (valore 283 - valore di riferimento massimo 145), e il CK-MB (valore 3.9 - valore di riferimento massimo 3.7).Volevo sapere se questi valori elevati rispetto alla norma possono indicare uno stato di sofferenza del cuore dovuto alle extrasistole, o se non c'è nessuna relazione.Volevo anche dire che quando ho fatto gli esami del sangue ero reduce da un'influenza e stavo assumendo gli antibiotici. E' possibile che abbiano inciso su questi valori?Grazie per la risposta e saluti.