Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

22-12-2005

Buongiorno, sono una ragazza di 30 anni

Buongiorno, sono una ragazza di 30 anni terrorizzata dalle Extrasistole.... circa 6 anni fa mi è stato diagnosticato un lieve inginocchiamento mitralico senza Rigurgito o insufficienza ma io nn riesco a darmi pace.... quando mi viene un'extrasistole mi spavento a morte e tutti gli sforzi che faccio x accettarle sembrano sparire nel nulla..... premetto che nn mi vengono tutti i giorni.... a periodi... a volte nn ne ho per un mese di fila a volte... più di una alla settimana... faccio un ecocardio all'anno da 6 anni la situazione è invariata..... sono stata anche da psicologi i quali mi hanno consigliato psicofarmaci.... ora le chiedo un favore..... io nn ho bisogno di antidepressivi o altro sono una ragazza felice e conduco una vita normalissima è solo questa situazione che nn riesco ad affrontare e credo che solo un cardiologo possa aiutarmi.... lei capisce... si tratta del cuore... come si fa a nn spaventarsi..... mica mi hanno detto che ho un dito rotto o storto... è il cuore! e quando salta..... ma xkè?... cosa succede al Cuore in quel momento?..... ho paura che un giorno... salti e nn riparta più...... nn fumo nn bevo.... sono sana... perchè mi devono venire queste cavolo di extrasistole? le avrò x tutta la vita o potrebbero sparire? nn so più a chi rivolgermi... sono della provincia di milano... lei saprebbe consigliarmi o aiutarmi? io gli antidepressivi a 30 anni nn voglio iniziare a prenderli..... mi sembra esagerato..... ho bisogno solo che qualcuno mi spieghi bene e mi aiuti a comprendere questa cosa che mi terrorizza...... grazie mille x questo servizio che offre. grazie.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
In primo luogo Lei non deve assolutamente considerarsi malata per il riscontro del lieve inginocchiamento mitralico. Deve comprendere che se facessimo ecocardiogrammi a tappeto riscontreremmo questo ed altre piccole varianti della norma in numerosissime persone. Certamente col cuore non si scherza, e proprio per questo bisogna capire se le Sue extrasistoli sono di tipo ventricolare o sopraventricolare eseguendo uno o più ECG dinamici holter delle 24 ore. Se si tratta di forme ventricolari, pur continuandola a tranquillizzarLa, è bene che si faccia seguire da un cardiologo (meglio una buona visita che un ecocardiogramma all’anno). Se invece sono forme sopraventricolari, del tutto benigne, continui ad essere felice e a praticare come fa un regime di vita sano, non assuma psicofarmaci e quando venissero le extrasistoli, le prenda come si prende un raffreddore, cioè un malanno magari fastidioso ma per nulla pericoloso.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!