06-11-2012

by pass? e come?

Mia madre, 81 anni (super sprintosi!) ha accusato all'improvviso, senza alcun sintomo, un ictus ischenico dx da cui (a due msi di distanza) si sta riprendendo brillantemente con un parziale deficit al solo braccio sx (muove anche le dita singolarmente). esami neuroimaging non hanno manifstato una chiara lsione ischemica, in un contesto di marcata cerebropatia vascolare cronica. AngioTac: marcate alterazioni parietali co grossolane calicficazioni arco aortico e arterie epiartiche, placche estese a componente calicifica a livello bulbi carotidei bilat con stenosi 50% dx e 70% a sx, in corripondenza delle carotidi interne, aritimia atriale. ecodoppler: placche multiple fibrocaliche in a.comune e porzione destale tronco anonimo. turbolenze ematiche in a.comune e succlavia, bassa vel. di flusso in a.carotide comune, int ed est; a sx bassa velocità flusso. A due mesi condizioni generali buone (è ipertesa da 40' anni, ma la prssione è perfettamente sotto controllo), no diabete. Ci sarebbe indicazione chirurgica per by-pass carotide dx/sx e pulizia (non ricordo di quale...). Ci sono alternative? Rischio intervento compensa?grazie!
Risposta di:
Dr. Enzo Cacciatore
Specialista in Chirurgia generale e Chirurgia vascolare
Risposta
Gentile Signore, la situazione della Sua mamma è molto complessa. Tuttavia per arrivare in forma a 81 anni,significa che nel tempo ha sopportato bene la sua angiosclerosi.Non comprendo la necessità di un by-pass dx-sn anche perchè la situazione dei vasi a vale è abbastanza compromessa.La presenza di calcificazioni poi rende difficile interventi di disostruzione (TEA) e/o la messa in sede di uno stent. Poi c'è il problema della fibrillazione atriale che potrebbe anch'essa la causa dell'ictus per un'embolia.E' stato eseguito un Eco-cardio per vedere se ci sono eventuali trombi nel cuore? Come può vedere la situazione è fortemente complessa.Sul caso ci sarà bisogno di riflettere. Di certo starà facendo una terapia anticoagulante orale con dicumarolici e a questa si potrebbero aggiungere statine e un antiaggregante (best medical treatment).Mi scuso di questi suggerimenti.I colleghi avranno di sicuro suggerito le stesse possibilità terapeutiche,soprattutto di tipo medico. Cordiali saluti e tanti auguri.
TAG: Apparato circolatorio | Chirurgia | Chirurgia vascolare | Malattie della circolazione