Cosa cambia con il super green pass

Cosa cambia con il super green pass

Super green pass dal 6 dicembre per vaccinati e guariti. Ecco come cambia l’accesso a ristoranti, bar, cinema ed eventi.
In questo articolo:

In Italia, dal 6 dicembre e fino al 15 gennaio 2022, entra in vigore il super green pass. Si tratta di nuove misure temporanee approvate dal Consiglio dei ministri per contenere la quarta ondata di contagi da Covid-19, prevista per il prossimo periodo natalizio. Ecco cosa cambia.

Il super green pass: cos’è?

Il Governo ha approvato un nuovo decreto che introduce uno sdoppiamento della certificazione verde:

  • da un lato il super green pass, detto “rafforzato”, per chi si è vaccinato o è guarito dal Covid-19, della durata di 9 mesi (e non più 12);
  • dall’altro il green pass “base”, rilasciato invece a chi si sottopone a tampone molecolare o antigenico negativo, con validità rispettivamente di 72 ore e 48 ore.

In pratica, chi ha completato il ciclo vaccinale potrà utilizzare il vecchio Qr Code, che sarà aggiornato automaticamente dal sistema. Se la persona poi non fa la terza dose, nove mesi dopo il super green pass non sarà più valido.

Quali novità introduce il super green pass?

Solamente le persone che possiedono il super green pass (i vaccinati e i guariti) potranno accedere in questo periodo a bar e ristoranti al chiuso, cinema, teatri, eventi sportivi e cerimonie pubbliche.

Ma la vera novità riguarda il trasporto ferroviario e il trasporto pubblico locale perché sarà obbligatorio avere almeno il tampone con esito negativo, così come per accedere presso alberghi e spogliatoi sportivi, palestre comprese.

Per andare a lavoro basterà mostrare il green pass “base” mentre per accedere al servizio mensa quello rafforzato.

Inoltre, sarà previsto un potenziamento dei controlli con un piano che coinvolgerà i gestori dei locali, ma soprattutto le forze dell’ordine, e un sistema di lettura dell’App “Verifica C19” aggiornato.

Le altre misure del decreto

Il nuovo decreto prevende inoltre l’obbligo della terza dose vaccinale esteso, oltre che al personale sanitario e i lavoratori delle Rsa, anche al:

  • personale amministrativo della sanità;
  • docenti e personale scolastico;
  • militari e forze di polizia;
  • personale del soccorso pubblico.
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Medicina alternativa (agopuntura, omeopatia...) e Malattie infettive
Brescia (BS)
Specialista in Igiene e medicina preventiva e Medicina del lavoro
Verbania (VB)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina generale e Malattie infettive
Messina (ME)
Specialista in Dietologia e Malattie infettive
Roccabernarda (KR)
Specialista in Malattie infettive
Salerno (SA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina generale e Malattie infettive
Catania (CT)
Specialista in Medicina generale e Igiene e medicina preventiva
Sapri (SA)
Specialista in Psichiatria e Igiene e medicina preventiva
Prov. di Torino
Specialista in Malattie infettive
Latina (LT)
Specialista in Medicina estetica e Igiene e medicina preventiva
Salerno (SA)