Gentile dottore, sono un ragazzo di 26 anni, alto 172 e di peso 75 chili. Poco più di un mese fa dopo cinque giorni di attacchi febbrili esclusivamente notturni (due piuttosto alti) e bruciore al fianco destro ho avuto dei dolori fortissimi sempre al fianco destro che il mio medico curante sul momento ha diagnosticato come calcoli renali e si è intervenuto con iniezioni intramuscolo di Voltaren dato il dolore.Preciso che non ho mai avuto calcoli, dopo un primo e semplice esame delle urine e un'ecografia che non hanno portato a niente, il dottore mi ha prescritto esami del sangue e urine 24h: Colesterolo 225 (<200) Colesterolo LDL 142 Volume piastrinico medio 13.8 (<13) Trigliceridi 175 (<150) ALT 45 (<40) Vitamina D 12.2 Leucociti 21 (<20) *Numerosi Filamenti di muco * Alcuni cristalli di ossalato di calcio Ossaluria 16 (20-60).In attesa di potermi confrontare col mio medico al quale ero ad un primo incontro difatto perché l'ho dovuto cambiare, volevo capire se davvero sono calcoli e capire se i problemi di sonno (non riesco a dormire più di cinque ore e in condizioni intermittenti) e il fatto che dopo pochissimo sia subito stanco e riprendano ogni tanto questi dolori al fianco destro anche se in forma più lieve, siano collegati. Scrivo questo perché questi problemi a dormire sono cominciati in coincidenza di quegli attacchi febbrili iniziali e mai terminati. Sono quindi più di un mese che non ho un sonno decente. Grazie mille per l'attenzione e per la vostra disponibilità. Saluti