Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

Camera iperbarica per ulcera da decubito

Buonasera Dottore/i, vorrei una delucidazione. Sono uno studente infermiere interessato al trattamento delle ulcere da decubito attraverso la camera iperbarica. Vorrei capire cosa determina il miglioramento dell'ulcera da decubito (ad esempio sacrale) all'interno della camera iperbarica? È l'inalazione di ossigeno al 100% che si diffonde nel sangue fino al tessuto leso? Oppure è l'esposizione del tessuto leso ad una pressione atmosferica superiore al normale e a ppO2 superiore (se si, a che percentuale si trova l'ossigeno e a quale pressione?)?
Grazie per il vostro tempo.

Risposta del medico
Dr. Corrado Quadrini
Dr. Corrado Quadrini
Specialista in Dermatologia e venereologia e Psicologia e Psicoterapia

Entrambi i meccanismi concorrono alla guarigione, ma l'importante è l'aumento di pressione di ossigeno nella zona ulcerata che varia a seconda delle atmosfere di pressione che vengono ad aversi nella camera. Cordialità Corrado Quadrini

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Medicina interna
Prov. di Treviso
Specialista in Medicina interna
Prov. di Varese
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Dermatologia e venereologia
Prov. di Milano
Specialista in Medicina interna e Dietologia
Ragusa (RG)
Specialista in Cardiologia e Medicina interna
Prov. di Viterbo
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Napoli (NA)
Specialista in Pneumologia e Medicina interna
L'Aquila (AQ)
Specialista in Dermatologia e venereologia
Milano (MI)
Specialista in Medicina generale e Dermatologia e venereologia
Pescara (PE)