Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

27-11-2018

Cardiologia: radice aortica estatica (42mm) leggermente calcificata

Buongiorno, sono un uomo di 46 anni e ieri per la prima volta, dopo che il medico di base mi ha rilevato la pressione alta (ipertensione), mi sono sottoposto ad una visita cardiologica+ecg+ecografia cardiaca. nel frattempo mi ha prescritto 2 pasticche al giorno di Ramipril-amlodipina 10/10 mg. si è confermata l'ipertensione (anche casi in famiglia) Questo il responso dell'eco: ventricolo sinistro di normali dimensioni e spessori parietali con cinesi globale conservata (FE 56% stima) Radice aortica estatica (42mm), aorta ascendente di dimensioni normali (34 mm), leggermente calcificata. atrio sinistro di dimensioni aumentate, sezioni destre nei limiti. valvola aortica di morfologia tricuspide, conservata apertura delle semilunari, insufficienza aortica di grado moderato (PHT 406ms), jet centrale. Valvola mitrale con insufficienza di grado lieve-moderato, leggero prolasso del lembo anteriore. disfunzione diastolica del ventricolo sinistro di secondo grado. non versamento pericardico. mi è stata prescritta una angio-tac aorta e delle coronarie e cambiata la terapia in: Ramipril-amlodipina 10/10 mg 1 compressa la sera + Lopresor 100mg 1/2 capsula la mattina. le mie domande sono : iniziare una terapia a 46 anni significa che dovro' farla tutta la vita? è possibile, seguendo le indicazioni fornite dal medico (smettere di fumare, dieta, movimento e seguire la terapia), che il problema all'aorta si risolva oppure resta permanente e va solo tenuto sotto controllo? ho problemi ad entrambe le valvole (mitrale ed aortica)? ringrazio in anticipo. cordiali saluti
Risposta
Farà dei controlli clinico-ecocardiografici periodici e assumerà la terapia indefinitamente per evitare che la situazione peggiori
TAG: Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!