Caro dottore, circa tre mesi fa ero in piena maturità. Devo dire che sono stato sempre molto emotivo. Soffro di tachicardia e ansia. La notte prima dell'esame orale ero molto agitato e facevo fatica a respirare, avevo fame d'aria. Il mio cuore batteva molto forte. Dopo aver inspirato a fatica mi è venuto un forte dolore al cuore, improvviso e della... Leggi di più durata di un secondo, per il quale mi sono messo addirittura a gridare toccandomi il petto. A questo dolore lancinante, poi immediatamente scomparso, è seguita un'aritmia, durata circa 2 minuti, dopo la quale mi sono calmato. Successivamente non ho mai avuto dolori del genere, ma quell'episodio continua a preoccuparmi, soprattutto perchè fui spaventato dalla violenza del dolore. Io non prendo alcun tipo di farmaco,credo di essere in buona salute,ho praticato sport per anni(adesso non più),due anni fa ho fatto elettrocardiogramma e ecocardiogramma ed era tutto a posto. L'unico mio problema è l'ansia, che non ho mai curato in alcun modo. Che cos'era quel dolore che mi è venuto?