L’ESPERTO RISPONDE

che brutta parola

Gentili dottori, sono un ragazzo di 30 anni. Per il tipo di lavoro che faccio passo diverse ore davanti al pc (almeno 5,6 al giorno). Da qualche anno ho scoperto di avere l'inversione del rachide cervicale, e un paio di protrusioni lombari. Ho sempre convissuto con i problemi che scaturivano da questa mia situazione, fra fisioterapia, tecar, cicli... Leggi di più di massaggi. Per il ponte del 2 giugno sono stato in sardegna; in questa vacanza ho "sfidato" piuttosto il mio fisico, nel senso che ho dormito nel traghetto in una sedia di ferro, ho dormito per 3 giorni in un letto con un cuscino davvero poco consono alla mia situazione e mi sono pure fatto fare un massaggio da una di quelle cinesi che passano per le spiagge. Lo so che nella mia situazione è un'idiozia bella e buona, ma purtroppo quando sono nella fase "benessere" non penso tanto alla conseguenze che certi comportamenti potrebbero provocare. E infatti ora sto piuttosto male.Da quel giorno (quindi sono passati gia due mesi) ho un persistente dolore alla spalla destra, nel trapezio, e questo dopo quache giorno mi ha iniziato a provocare formicolio all'arto della stessa mano (prime tre dita). Dopo qualche giorno, tale formicolio si è irradiato anche nel braccio. Dopo qualche seduta di fisioterapia e di tecar la situazione è leggermente migliorata, ma ogni volta che guido e che mi siedo in bagno automaticamente ritorna. E proprio automatico. Quelle sono le due situazioni in cui so che mi riformicoleranno le prime tre dita della mano, il braccio e mi tornerà il dolore alla spalla.Purtroppo, negli ultimi giorni, sono apparsi altri "fastidi"; un senso di pesantezza alle gambe (entrambe), dolore alle dita della mano (la mano sinistra) con difficoltà, nella stessa mano, a chiudere le dita. E' una sensazione strana, ma è proprio come se "dovessi pensare" a chiudere le dita. Inoltre in un paio di occasioni (l'ultima oggi) mi è successo come se non riuscissi a deglutire, e qualche volta avverto uno strano formicolio alla lingua (nella parte destra) e un fastidio anche al volto.Ora, sono una persona piuttosto ansiosa e magari avendo letto in giro vari sintomi che possono essere ricondotti a malattie gravi (vedi sla o sclerosi multipla) poi è probabile che ora "me li stia creando io". Nel 2008, a seguito di un persistente fastidio all'alluce del piede destro, mi ero persino rivolto ad un neurologo (a seguito di due risonanze che non facevano emergere nulla di grave, al di la dell'inversione del rachide e delle protrusioni) e questo neurologo mi congedò dando la colpa all'ansia e allo stress. In effetti era un periodo piuttosto impegnativo per me, e dopo qualche mese tutto passò.Ora con tutti questi sintomi, però, sono abbastanza preoccupato e vorrei chiedervi se secondo voi tutte queste cose che avverto ormai in tutto il corpo potrebbero essere sintomo di qualcosa di piu grave da approfondire, o se visto la consequenzialità degli eventi (sardegna, dolore al collo, che continua sempre a rimanere rigido ma con cui ormai ci ho fatto l'abitudine) è molto probabile che il tutto sia da ricondurre alla cervicale, alla postura (ore davanti al pc) e ad uno stato ansioso che "amplifica" ogni cosa.Il fisiatra a cui mi sono rivolto un mese e mezzo fa, e il fisioterapista che mi segue, danno la colpa alla cervicale ma visto che sono ormai due mesi che le cose vanno avanti a i "sintomi" in qualche modo variano e aumentano, ho paura di non riuscire a fidarmi del tutto.Mi dispiace se mi sono dilungato cosi tanto ma volevo essere quanto più chiaro possibile.Vi ringrazio sin d'ora per la disponibilità e per il servizio che offrite.Cordialmente.M.B.

Risposta del medico
Specialista in Neurologia

Confesso di non poterne più di sentire evocare questa strana e pleiomorfa entità paramedica, la "cervicale", ad ogni piè sospinto, come se fosse il demone rivelatore di ogni dubbio medico.Le cose, nel suo caso sono un pò più semplici: o i suoi sintomi sono legati alla presenza di un conflitto a carico di qualche radice spinale (e allora le parestesie e la riduzione della forza degli arti superiori sono correlabili al conflitto), oppure lei è... Continua veramente esaurito e i suoi sintomi vanno risolti con mezzi più "cognitivi". Nel primo caso, una RM del tratto cervicale della colonna illustrerà la presenza del conflitto (magari con l'impronta della mano cinese, ih, ih) e un'EMG ne chiarirà l'eventuale gravità. Nel secondo caso si vedranno i già noti e innocui segni di uso fisiologico della sua colonna (l'inversione della fisiologica lordosi non è una malattia, e le protrusioni del disco intervertebrale si riscontrano in tutti gli individui di età superiore ai 12 anni).Saluti

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
I trend 2018 per chirurgia e medicina estetica
I trend 2018 per chirurgia e medicina estetica
3 minuti
Halloween, i consigli per gli allergici
Halloween, i consigli per gli allergici
3 minuti
I consigli per una Pasqua in salute
I consigli per una Pasqua in salute
3 minuti
Tumore al polmone: è necessario organizzarsi in Lung Unit
Tumore al polmone: è necessario organizzarsi in Lung Unit
2 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Neurologia
Prov. di Brescia
Specialista in Neurologia
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurologia
Specialista in Neurologia e Neurofisiopatologia
Perugia (PG)
Specialista in Neurologia e Fisiatria
Genova (GE)
Specialista in Neurologia e Psicologia e Psicoterapia
Palermo (PA)
Specialista in Neurologia
Genova (GE)
Specialista in Neurologia e Farmacologia medica
Termoli (CB)
Specialista in Neurologia e Medicina dello sport
Montesano sulla Marcellana (SA)
Specialista in Neurologia
Olbia (OT)