Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

08-10-2006

Circa tre mesi fa, ho avuto un ima antero settale,

Circa tre mesi fa, ho avuto un IMA antero settale, diagnosticato dopo 8 ore dal sorgere della sintomatologia, quali dispnea, dolore toracio e retrosternale diffuso. La coronarografia mostrava L'occlusione all'origine della discendente anteriore prossimale, stenosi del 70% della IVP e dei rami settali. Trattato con Stemi anteriore della discendente anteriore. L'ultimo Eco parla di : Ventricolo sinistro globoso con acinesia dell'apice ed ipocinesia dei segmenti anteriore medio e setto medio. EF 43%. Pattern diastolico mitralico restrittivo reversibile con valsala. Scollamento pericardico anteriore. Ipertensione polmonare lieve. Quello che le chiedo è se la mia situazione con il passare del tempo tende a migliorare o perlomeno a stabilizzarsi o devo in qualche modo preoccuparmi?
Paginemediche
Risposta di:
Paginemediche
Risposta
Credo di interpretare lo scritto dicendo che è stata eseguita angioplastica primaria sulla discendente anteriore, peraltro tardivamente dall’insorgenza dei sintomi. Per quello che riguarda la prognosi, molto dipende dal fatto che esista o meno ischemia residua, indagabile per mezzo di metodiche di stress (eco stress o scintigrafia miocardia da sforzo) (segnalo che esiste una lesione residua del 70% sulla IVP). Per il resto dipende da quanto si riesce correggere i fattori di rischio residui (fumo, ipertensione, diabete, ipercolesterolemia, ) e perché no, dalla terapia medica seguita.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!