16-02-2018

Cisti sottocutanea gamba?

Buongiorno,

Scrivo qui per chiedere un parere (so perfettamente che una diagnosi a distanza è impossibile) in merito ad una lesione (non so bene come definirla) che ho sulla parte inferiore della gamba. Premetto che "convivo" con questa lesione/formazione da circa un anno e mezzo - o almeno penso, perché me ne sono accorta in maniera piuttosto accidentale. Dato che ho visto che qui non si possono inviare foto, cerco di spiegarvi meglio la mia situazione, in modo da essere anche più chiara in merito a ciò: circa un anno e mezzo fa, d'estate, mentre stavo distendendo la crema solare sulle gambe, ho notato che sulla gamba destra (più o meno verso metà gamba e vicino all'osso) vi era una piccola pallina.

Lì per lì non ci ho fatto caso. In seguito, guardando bene, ho constatato che effettivamente vi era una piccola pallina dura sottopelle percepibile solo al tatto e che in superficie presentava un puntino più scuro della pelle circostante.. simile a un neo. insomma a occhio nudo si percepisce come un piccole neo (colorazione rosa-marroncino) e poi toccando si percepisce questa piccola pallina sottopelle dura e indolore. Sinceramente sono stata un po' ingenua e non mi sono preoccupata più di tanta, anche perché questa formazione/lesione nel tempo non cambiava né dimensione/posizione né aspetto.

A distanza di tutto questo tempo questa lesione/formazione è rimasta praticamente immutata. Solo che ora vorrei finalmente passare una visita, visto tutto ciò che si sente in giro. Per motivi lavorativi non posso effettuare una visita dermatologica prima di marzo, per questo - nel frattempo - volevo chiedere un parere qui ad uno specialista. Ripeto, so benissimo che non si possono fare diagnosi a distanza, ma rispetto alla situazione che vi ho descritto

- secondo voi cosa potrebbe essere? Una cisti, un nodulo, un fibroma, altro?

- il fatto che nel tempo non sia mutata può essere un aspetto positivo?

- potrebbe essere una formazione tumorale? Spero sia la prima cosa da escludere!! (mamma mia che ansia!) .. Ma è giusto chiedere anche questo.

- il mio dottore di base, consultato un paio di mesi fa, mi ha detto "se era morbido era meglio" .. è vero? P

s. Solo questa mattina, per la prima volta, è come se fosse indolerinsita.. non so se perché tra ieri e oggi l'ho toccata un po' di più (per darvi info più precise) o perché ora mi sono "fissata" (psicologicamente) su questa lesione o perché può essere normale dato che si trova in una zona ossea.

Spero di avere qualche chiarimento in merito.

Ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione.

Risposta di:
Dr. ALFREDO de nigris
Specialista in Medicina generale e Microchirurgia e chirurgia sperimentale
Risposta

Pregiata signora,

lei ha eccellententemente inquadrato il nocciolo della questione.

Da un punto di vista medico non solo è impossibile darle un parere senza vedere la lesione in questione , ma sarebbe anche fuorviante. Ha fatto bene a fissare un consulto specialistico. Personalmente quando un paziente, anche un apziente che già conosco, mi espone per telefono una problematica come la sua, particolarmente se lo attanagliano dei dubbi che gli generano ansia e preoccupazione, cerco di fissargli un appuntamento in studio quanto prima.

Magari non vi è urgenza correlata alla lesione in oggetto, però è necessario ristabilire la tranquillità del paziente e chiarire i dubbi con celerità.

Sperando di averla aiutata, con cordialità, dr alfredo de nigris

TAG: Adulti | Arti inferiori | Dermatologia e venereologia | Esami | Giovani | Pelle
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!