17-11-2016

Cistite con perdite biancastre cremose e febbre costante

Buonasera, ho un problema che mi desta tante preoccupazioni. Tre giorni fa ho avuto un rapporto sessuale protetto abbastanza intenso. Dalla mattina dopo ho iniziato ad avere forti dolori mentre facevo pipì e alla zona della vescica, e anche mal di gola. Ho preso OKI. Il giorno dopo sono andata dal medico il quale mi ha diagnosticato una cistite e mi ha prescritto come antibiotico AGUMENTIN per 6 gg due volte al gg. Ho iniziato a prenderlo ieri sera. Premetto che questa influenza mi porta anche febbre (al massimo a 37,5) e che è quasi costante durante la giornata, inoltre ho notato delle perdite vaginali cremose biancastre non odoranti: sono al 18 giorno di ciclo. Sono normali o anomali? E questa febbre perché non si abbassa? La prego sono preoccupata.

Risposta

Gentile ragazza, il disturbo urinario potrebbe bene inquadrarsi in una cistite post coitale come diagnosticato dal suo medico curante, mentre il mal di gola potrebbe essere una situazione infettivo infiammatoria concomitante, ma di diversa origine.
L'eventuale effetto dell'antibiotico sul rialzo febbrile non è mai immediato, ma richiede sempre qualche giorno. Per quanto concerne le perdite potrebbero essere indicative di un unico evento infettivo a carico del distretto genito urinario, specialmente se non le ha mai presentate in precedenza, ma solo una visita ed un eventuale tampone vaginale possono chiarire i dubbi. Cordiali saluti Piergiorgio Biondani

TAG: Ginecologia e ostetricia | Infezioni | Organi Sessuali | Reni e vie urinarie | Salute femminile | Sessualità