07-12-2012

citalopram + fobia sociale

Buongiorno a tutti, da qualche mese sono in cura con Citalopram 20mg die per DAG. Da qualche anno se per motivi di lavoro sono costretto a parlare in pubblico (non spesso per fortuna) accuso dei disturbi simili alle crisi di panico. Diciamo che non mi piace espormi in primo piano, mentre non ho difficoltà se devo intervenire in una discussione già avviata. Dai test che ho fatto riguardo la fobia sociale, non risulto in realtà essere fobico, ma ho una marcata timidezza che sicuramente mi trascino da bambino ed accentuata dal DAG. La mia domanda è se secondo voi allo stato di necessità posso assumere un beta-bloccante oppure l'ossitocina spray per eliminare la sgradevole sintomatologia (che mi vergogno di mostrare), nonostante l'assunzione di Citalopram. Vi sono controindicazioni per la loro assunzione contemporanea?. Chiaramente mi rivolgerei al mio medico per la prescrizione. Grazie. Cordiali saluti.
Risposta di:
Dr. Carlo Casati
Specialista in Farmacologia medica e Psicologia e Psicoterapia
Risposta
Gentile Sig.re, Visto che già assume c. per problemi di DAG, con buoni risultati, io non le consiglierei di assumere altri farmaci per un problema che lei stesso considera limitato. Consiglio invece caldamente di associare a citalopram, un ciclo di psicoterapia cognitiva, utilissima per tutte le patologie di ansia. Potrà affrontare così anche il problema della vergogna, probabilmente correlato. Distinti saluti.
TAG: Malattie psichiatriche | Psichiatria | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!