Gentili dottori, Da un po? di tempo ho notato (non solo io ma anche le persone attorno a me più attente) che il collo risulta essere ?ingrossato?, specialmente nel lato destro. Personalmente lo trovo sempre leggermente gonfio, ma in alcuni momenti, è come se si gonfiasse di più e non è solo un?impressione perché porto sempre una collana che ad un... Leggi di più certo punto si stringe diventando più corta e costringendomi a toglierla. Sei anni fa ho avuto per la prima questo problema, che poi è regredito spontaneamente. Dal mio medico di base mi sono state prescritte le analisi per la toxoplasmosi e la mononucleosi, le analisi sono risultate negative per entrambe ma la mia dottoressa ha detto che secondo lei poteva trattarsi comunque di mononucleosi. Non ho avuto una febbre alta ma solo un leggero aumento della temperatura. Adesso la temperatura corporea è normale, non ho febbre, ma la notte (sempre verso un determinato orario) inizio a sudare svegliandomi bagnata soprattutto nella zona del tronco. Generalmente ho sempre accusato stanchezza cronica, ultimamente mi sento sempre più stanca, studiando mi accorgo di far molta fatica a concentrarmi e a memorizzare le cose e ricordarle, dopo un?ora di studio se cedo all?organismo potrei dormire per due ore e per assurdo più studio e più mi sento arrugginita. A volte dimentico anche una parola di uso comune, un?azione che devo fare o un?idea, ricordandomene anche un paio di ore dopo. Da un anno accuso in alcuni momenti un lieve aumento del battito cardiaco seguito da una mancanza di fiato e costrizione. Mangio e bevo normalmente, il peso è costante. I miei sintomi potrebbero essere segnale di qualcosa o sono sconnessi? Mi dovrei preoccupare? Potrei fare qualche esame? Attendendo un vostro riscontro vi ringrazio per il servizio che offrite. Saluti