Gentili dottori, sono un uomo di 32 anni, peso circa 85 chili e sono alto 181 cm.Come da oggetto, desidero sapere se ci può essere una connessione tra l'ernia inguinale (presente da entrambi i lati ma quasi impercettibili come risultato dall' ecografia) e la presenza di sangue nel liquido seminale (nello specifico di colore giallo scuro/marrone riscontrato in due episodi separati qualche settimana fa).Riguardo la sintomatologia, riscontro solamente un "doloretto", o meglio una sensazione di fastidio che percepisco solo in determinate situazioni (durante i rapporti intimi) o posture (per lo più quando sto seduto) che interessa la zona inguinale, parte del pube e testicolo dx (sulla parte sx non percepisco nulla).Gli esami ematici sono risultati essere perfetti (principalmente la routine e alcuni esami specifici come il dosaggio del PSA e del testosterone), nell'ecografia, che ha interessato la zona inguinale e testicolare ha evidenziato solamente queste "punte" di ernie inguinali quasi impercettibili e dei linfonodi reattivi da entrambi i lati e adesso sono in attesa di fare, prescritta dal mio medico, un ecodoppler dei vasi spermatici.Chiedo se posso aggiungere qualche altro esame più specifico ed eventualmente avere un suggerimento per capire cosa può essere qualora il fastidio e l'emospermia non siano causati dall' ernia (anche perchè mi sembra strano che avverta il fastidio solo da un lato). Grazie.