Non so davvero da dove cominciare... il problema sostanziale è mancanza di desiderio sessuale, non in questo periodo ma da sempre. Certo c'è stata alternanza di periodi migliori o peggiori, ma in generale con i vari partner che ho avuto (ora ho un marito) non ho mai avuto un gran desiderio e spesso mi forzo per non far soffrire chi mi sta vicino.... Leggi di più E' come un'invasione della mia intimità che in certi momenti non riesco proprio a tollerare. So che dovrei andare da un professionista e sviscerare il problema, ma non ci riesco, continuo a rimandare e mi ritrovo sempre allo stesso punto. Anche solo per scrivere qui sto facendo un enorme sforzo e lo faccio solo perchè voglio molto bene a mio marito. Questa situazione poi scatena dei sensi di colpa verso mio marito, paura di essere sbagliata e inadeguata, fino ad arrivare ad una profonda triestezza e anche purtroppo all'allontanamento da lui in senso fisico.Potrei citare una serie di ragioni, per esempio la timidezza, la difficoltà a lasciarmi andare, l'educazione cattolica, una prima volta probabilmente sbagliata perchè non ero pronta, ma il punto è che individuare le possibili cause non mi aiuta, autoanalizzarmi non mi è di alcun giovamento. Io vorrei solo sapere cosa posso fare per stare meglio, per lasciarmi andare, per concedermi senza mille paranoie, per vivere la sessualità in maniera serena e per superare questo preblema che mi porto dentro da sempre e che mi fa stare tanto male.Sono sicuramente una persona che ha lottato molto per trovare il suo posto nel mondo, per sentirsi accettata e per superare la timidezza, ho dovuto sempre dare il meglio per avere un minimo di attenzione e così pretendo sempre molto da me stessa, devo essere brava sul lavoro, devo essere una brava cuoca e una brava casalinga nonchè una brava figlia,sorella,zia ...ma oramai da tempo sto bene e l'insicurezza non c'è quasi più, mi sento amata dalla mia famiglia, da mio marito e dagli amici cari di sempre.Continuo a pensare al fare l'amore e mi scatta un senso di rifiuto, non mi va mi dico, e così vado avanti giorno dopo giorno, soffrendo io, mio marito e compromettendo la nostra vita di coppia.Mi chiudo in me stessa, mi sento sola perchè da tutto quello che sento in giro credo di essere io l'unica a non avere desiderio sessuale! non mi va di parlarne nemmeno con le amiche più care perchè sono piuttosto riservata su questi argomenti e anche perchè non so spiegarmi nè dare una motivazione a tutto ciò. Anche con mio marito nei primi anni ne parlavamo ma ora non più, lui si è arreso a questo lato di me, lo ha accettato, se lo fa bastare!Non posso andare avanti e devo trovare il modo e la forza di risolvere il problema. se sorgesse questo dubbio: a me piacciono gli uomini, su questo non ho dubbi.che altro dire? grazie anche solo per avermi ascoltato.