03-08-2018

Contagio sifilide: sono ancora a rischio?

Buonasera a tutti, ho scoperto facendo un controllo di aver contratto la sifilide, non ho avuto alcun tipo di sintomo comune alla stessa malattia né macchie, né febbre né nulla ma una positività di 1:8 alla vdrl e 1:320 alla tpha. L'infettivologo ha provveduto nel farmi somministrare 2.4 milioni di penicillina G.
Volevo chiedervi, a 21 giorni dalla somministrazione della penicillina mi posso ancora considerare contagioso? P.s. A Febbraio ero negativo mentre la positività l'ho avuta il 26 Giugno corrente anno quindi presumo l'abbia beccata per deduzione ad uno stadio primario -secondario(anche se asintomatico).

Grazie a tutti per la risposta. Cordiali saluti.

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

Spero abbia posto la stessa domanda all'infettivologo che lo ha in cura, il quale le avrà indicato come si effettua il follow up della malattia.

TAG: Adulti | Dermatologia e venereologia | Esami | Farmacologia | Giovani | Infezioni | Malattie infettive | Organi Sessuali | Sessualità