29-05-2018

Rischio contagio sifilide

Buongiorno vorrei una delucidazione se è possibile.

Mi ha chiamato una persona con cui ho fatto sesso ( rapporto anale da attivo) circa 4 mesi fa dicendomi che era positiva alla sifilide dicendomi di fare gli accertamenti del caso. Tenendo presente che avevo già avuto un problema del genere una quindicina anni fa in cui era stata diagnosticata una sifilide secondaria, curata perfettamente in ospedale, vado a rifare esami del sangue. ritirando esami mi si prospetta davanti VDRL 1/64 TPHA 1/5120 vado da un medico in ospedale che tenendo presente la mia situazione passata, mi dice che sono probabilmente valori in linea con il mio passato, di non preoccuparmi.

Uscendo dallo studio sento che ha un parere con un altro medico e tornando mi dice che si era sbagliato e che ero venuto in contatto con il virus della sifilide, anche se sarebbe meglio fare accertamenti piu' precisi per vedere se effettivamente è così o è dovuto ad un insieme di concause che fanno sballare gli esami. Volendo evitare la trafila delle attese propongo di fare la cura di penicillina evitando i tempi lunghi. Dopo il primo ciclo di iniezioni, ne seguiranno altri due, chiedo se non avendo avuto sintomi per tanti mesi i valori sballati non fossero dovuti ad una situazione di stress e di medicine o di passata esposizione al virus. Il dottore mi dice che l'esposizione al virus c'e' stata, i tempi non si sanno.

Avendo avuto io una situazione emotiva fortemente sotto stress e sotto farmaci, non è possibile che i valori alti siano dovuti a questa situazione? Indipendentemente da questo le cure le porterò a termine. Grazie Mille

Risposta di:
Dr.ssa Sonia Maria Devillanova Dottore Premium
Specialista in Dermatologia e venereologia e Tricologia
Risposta

I test che ha fatto sono di screening, per cui si sa che è venuto a contatto col troponema, ci sono poi esami più specifici. Comunque sta trattando in un secondo momento farà tutta la batteria completa. Cordiali saluti

TAG: Adulti | Biochimica clinica | Dermatologia e venereologia | Esami | Giovani | Infezioni | Malattie infettive | Microbiologia e virologia | Organi Sessuali | Patologia clinica | Terapie | Virus