Buongiorno Dott.Vi contatto in merito al mio desiderio di una seconda gravidanza che non arriva. Io ho 41 anni, e da marzo cerco questa gravidanza. Mi sono recata dalla mia ginecologa, che mi ha prescritto degli esami al 6 giorno, sono risultati nella norma ma la prolattina 40(max 25). Ho risolto con Dostinex, ed è scesa a 10,7. Poi, su suggerimento di un altro ginecologo ho effettuato esami al 21 giorno :beta estradiol o 140(30-190).FSH 3,2(2-12).LH(1,5-15). Da notare che la ginecologa di prima mi ha fatto notare che con la prolattina a 40 sono possibili cicli anovulatori, di questi io non me ne sono mai accorta perché il ciclo è stato sempre regolare. Ed inoltre il mio secondo ginecologo ha evidenziato che fosse difficile non ovulare con la prolattina a 40. Ho iniziato a eseguire gli stick di ovulazione che mi segnalano il picco LH costantemente al 11 giorno. Ed il rialzo della tb da 36,4 a 37 dopo l'ovulazione, oltre alla presenza di muco. Sotto consiglio del secondo ginecologo ho misurato il progesterone che era a 138,confermando l'ovulazione. Mi h detto di fare l'AMH ma il mio curante non me lo ha prescritto dicendo che non fosse necessario. Io ho iniziato ad assumere, Inofolic e Acido folico. Sono 4 mesi di tentativi e ancora nulla. Preciso che il picco LH questo mese non l'ho riscontrato ma c'è stato il rialzo della tb post ovulazione ed è ancora costante. Preciso che le donne della mia famiglia sono entrate in menopausa a 54 anni. Io vorrei sapere se è necessario effettuare altri esami con i miei valori, se il fattore età è per me così determinante e penalizzante, io non ho ben capito questo punto:nonostante i valori perfetti è così determinante il fattore età? Mio marito non è convinto a fare lui degli esami, anzi si rifiuta. Quali esami dovrei ancora fare, se questo figlio non dovesse arrivare? Grazie per la risposta in anticipoCordiali saluti