Preg. dottore,Premetto che sono diabetico insulino trattato, mono rene, 79 anni,da alcuni mesi dopo verifica urino cultura la diagnisi di escherichia coli1000.000 . Sembra facile, ma: ritengo questi batteri abbiano una intelligenza propria o quanto meno si adattano e reagiscono ai farmaci.Il tutto inizia con una cistite acuta,dolorosa, dopo alcuni... Leggi di più giorni le urine sono torbide, con sedimenti gelatinosi. Il primo farmaco usato è stato la Fosfomicina purtroppo malgrado sia il top ha toppato, altro farmaco: amoxillina+ac. clavulanico, anche questo ha toppato tutti farmaci definiti sensibili, dopo altra urino cultura positiva si scopre che quei farmaci sono diventati resistenti, si prova con Cefotaxime ulteriore controllo finalmente negativo, ma, dopo 15 giorni punto e a capo. Nuovamente cistite urine torbide ecc. ancora positivo si prova ceftazidime ok negativo ma dopo circa 15 giorni il tutto ricomincia. E' mesi che vado avanti così sono stanco.Gli antibiotici assunti come pasologia tutti per 4 giorni, forse devo chiedere di prolungare la terapia per almeno 15 o 20 giorni? debbo fare altri accertamenti? come avviene questa infezione, anche il nefrologo che mi segue non ha saputo darmi spiegazioni, può darmi un suggerimento esaustivo.Grazie Andrea