18-09-2006

Correlazione con farmaci antipertensivi

Egregio dottore soffro da molti anni di ipertensione che tengo sotto cura con COTAREG 160/25,NEBILOX,DEDRALEN,LACIREX6, sicome si sa benissimo che tra gli effetti collaterali del LACIEX c'è l'edema periferico (e durante il giorno avevo le gambe molto gonfie) l'ho tolto ed ho incominciato a prendere il LASIX a giorni alterni, poi tutti i giorni ma la situazione non è cambiata, da poco che ho fatto un check up completo a livello cardiaco e non è risultato nulla, vorrei sapere se sarebbe opportuno prendere qualche altro farmaco per risolvere il problema di questo edema. Grazie
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
L’edema agli arti inferiori puo’ dipendere dall’assunzione di quella classe di farmaci antipertensivi che fanno parte dei calcio-antagonisti diidropiridinici; la regressione dell’edema che dipenda da questi farmaci, non e’ immediata, ma puo’ richiedere anche alcune settimane; nel suo caso l’assunzione di Lasix (penso da 25 mg), a giorni alterni potrebbe contribuire a migliorare il controllo pressorio ed a ridurre un poco l’edema periferico, ma non puo’ essere la soluzione poiche’ Lei sta gia’ assumendo una certa dose quotidiana di diuretico (con il Cotareg) e l’aggiunta di Lasix 25 mg a giorni alterni, in assenza di una patologia cardiaca, appare eccessivo. Penso che sia opportuno eseguire esami ematochimici generali, in particolare per controllare la funzionalita’ renale, le proteine sieriche totali, la funzionalita’ epatica e poi sottoporsi ad una visita specialistica per valutare la circolazione arteriosa e venosa degli arti inferiori.
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato respiratorio | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!