Search
I medici più attivi
Ultimi articoli
06-02-2014

Crisi ipertensiva e farmaci inopportuni

Sono un uomo di 52 anni, iperteso da 10, lo scorso inverno ho avuto una crisi di ipertensione che la sola compressa di neo-lotan 100 che assumevo non era sufficiente. Il cardiologo mi ha aggiunto 1 compressa alla sera di norvasc da 5. la situazione ipertensiva si è risolta ma sono sopraggiunti stanchezza cronica e scarsa efficienza sessuale. Da un paio di mesi il dottore mi ha sostituito il norvasc con cardura 4mg. l'efficienza sessuale è migliorata, ma 4 volte in 2 mesi ho avuto delle erezioni mattutine lunghe e dolorose (è un effetto collaterale del cardura), sono cose preoccupanti, oppure non devo farci caso?Grazie
Risposta di:
Prof. Claudio Di VeroliDottore Premium
Specialista in Diabetologia e malattie del metabolismo e Malattie del fegato e del ricambio
Risposta
Gent.mo sig.re, Non esiste la crisi ipertensiva. Esiste un momentaneo incremento pressorio da stimoli esterni del tutto benigno, esiste l'emergenza ipertensiva laddove si verifica un danno d'organo come una emorragia cerebrale o simili: tutte cose che a lei non sono accadute. Ed allora? Allora doveva aspettare che le cose migliorassero e superasse le problematiche che gli avevano indotto gli stimoli ipertensivi. Il Neolotan è un ottimo prodotto. Il Cardura è un prodotto buono, ma potrebbe creare problemi di tipo sessuale. Se fosse mio paziente continuere con il solo Neolotan da 100mg e se dopo un mese di terapia la pressione fosse elevata (>140/90 mmHg) assumerei 1 Compressa di Norvasc da 5 mg o in alternativa dell'Adalat crono 20 mg se il suo medico è d'accordo. Un saluto prof. Claudio Di Veroli
TAG: Cuore | Malattie dell'apparato cardiovascolare
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!