28-10-2002

Cronicizzazione

Fin dall'adolescenza (quindi ormai venti anni) sono soggetta alla condizione detta linfatismo (anche se so che ormai è un termine in disuso)ovvero tonsille, adenoidi e ghiandole linfatiche gonfie. Ho fatto varie visite che mi hanno tranquillizzato circa la natura della flogosi cronica dei Linfonodi. Soffro di psoriasi fin dall'età di sette anni e dopo alcuni esami di laboratorio è risultata positiva la presenza di anticorpi contro il Citomegalovirus. Visto che mi è stato detto che la "linfoadenopatia" potrebbe essere comunque una reazione cronica del sistema immunitario a un Virus presente nel corpo anche se non attivo, volevo sapere se questa può essere compatibile con la presenza appunto del citomegalovirus.
Redazione Paginemediche
Risposta di:
Redazione Paginemediche
Risposta
Il Citomegalovirs solitamente non provoca manifestazioni croniche. Bisogna poi vedere quali sono gli anticorpi positivi: quelli di classe IgM indicano la presenza di una infezione recente o in atto, ed allora sicuramente possono essere messi in relazione ad un ingrossamento delle ghiandole linfonodali in quel periodo. Se invece sono positivi solo gli anticorpi di classe IgG, con IgM negative, allora si tratta di una infezione contratta in passato, ed attualmente non più attiva.
TAG: Infezioni | Malattie infettive
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!