13-07-2006

cronicizzazione di un versamento pleurico

A causa di una perfrigerazione lo scorso agosto'05 ho avuto un modico versamento pleurico bilaterale e lieve pericardico, quasi asintomatici (solo dolore in-espiratorio al risveglio), assenza di febbre, esami di laboratorio nella norma, anche quelli immunologici, test tubercolina 1 cm. non indicativo.Ho anche fatto toracentesi diagnostica. rx torace e TAC torace.Dopo una terapia antibiotica e cortisonica per due settimane (settembre '05) è scomparso tutto all'ecocardiografia ed al Rx torace.Persiste però a tuttora ( quindi dopo 8 mesi ) all'ecografia una modica falda (20 cc. ca) nel seno costofrenico sn.Tre mesi fa, data dell'ultimo controllo ecografico, era inferiore.Il mio pneunologo mi ha fatto ripetere ieri VES,PCR, emocromo,C3,C4, tutti risultati nella norma. Mi ha quindi detto di non preoccuparmi più di tanto perchè non può succedere nulla.Un altro medico mi ha detto che questa faldina resterà per molto tempo.CHIEDO : E' vero che può rimanere il versamento ? Bisogna invece cercare di rimuoverlo con farmaci ? Mi è stato consigliato di ripetere la prossima ecografia a settembre e di fare regolarmente i prossimi bagni estivi come se niente fosse.Non è necessaria alcuna cautela ? Non c'è proprio nessun rischio oppure è opportuno fare altre cose ? Grazie, Alfredo
Risposta
Mi ha dato tutta una serie di numeri...ma il paziente dov'è? Voglio dire: è sovrappeso? è sedentario? è fumatore attivo o passivo? La stessa patologia può presentare diverse evoluzioni in base al tipo costituzionale, alle abitudini di vita, agli stress a cui è sottoposto l'organo ecc. Ne parli con il suo pneumologo.
TAG: Apparato Respiratorio | Malattie dell'apparato respiratorio | Pneumologia | Polmoni e bronchi
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!