Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

28-08-2018

Cura ernia iatale

Salve, io sono di Parma, ma ho bisogno di un parere urgente.

Sono andata da un gastroenterologo della mia città vari mesi fa, ma non ho seguito ciò che mi ha detto. Io assumo da ormai 2 anni continuativamente pantorc da 40 mg. Soffro di ernia iatale, reflusso e colon irritabile. Mi fa spesso male lo stomaco e fatico a digerire, quindi devo assumere dopo i pasti anche gaviscon e al bisogno citrosodina. Mi è stato però detto di diminuire il pantorc fino a sospenderlo e prenderlo poi a cicli. Ma io non so come procedere.

Tra l'altro ormai siamo quasi a fine estate e so che inizio autunno è un periodo brutto per fare queste cose. Anzi, sarebbe il periodo per riprenderlo. Spero mi possa aiutare. Grazie mille

Risposta di:
Dr. MARIO GUSLANDI
Specialista in Gastroenterologia
Risposta

Non é chiaro perché non possa fare a meno del Pantorc, che a quanto pare funziona relativamente e perché non abbia seguito i consigli del gastroenterologo . Peraltro non é specificato in cosa consistono questi consigli: se si tratta di diminuire il Pantorc Le avrá anche detto in che modo farlo, se Le ha indicato cure alternative ci dica di che si tratta. Deve essere più precisa o é difficile poterLa aiutare

TAG: Adulti | Apparato Digerente | Chirurgia dell'apparato digerente | Disturbi gastrointestinali | Esami | Farmacologia | Gastroenterologia | Intestino
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!