Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

27-08-2018

Cura per ernia iatale

Salve,

io sono di Parma, ma ho bisogno di un parere urgente. Sono andata da un gastroenterologo della mia città vari mesi fa, ma non ho seguito ciò che mi ha detto. Io assumo da ormai 2 anni continuativamente pantorc da 40 mg. Soffro di ernia iatale, reflusso e colon irritabile. Mi fa spesso male lo stomaco e fatico a digerire, quindi devo assumere dopo i pasti anche gaviscon e al bisogno citrosodina. Mi è stato però detto di diminuire il pantorc fino a sospenderlo e prenderlo poi a cicli. Ma io non so come procedere. Tra l'altro ormai siamo quasi a fine estate e so che inizio autunno è un periodo brutto per fare queste cose. Anzi, sarebbe il periodo per riprenderlo. Spero mi possa aiutare.

Grazie mille 

Risposta di:
Dr. Pietro Di GregorioDottore Premium
Specialista in Gastroenterologia e Malattie infettive
Risposta

La cura dell'ernia iatale è prevalentemente sintomatica e comportamentale. Il suo medico curante ritengo possa essere utile per trattarla.

TAG: Adulti | Apparato Digerente | Disturbi gastrointestinali | Farmacologia | Gastroenterologia | Giovani | Muscoli | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!