Da circa sei anni, in concomitanza con la stagione primaverile, soffro un raffreddore che si caratterizza per: naso chiuso, in alcuni momenti della giornata muco bianco preceduto spesso da starnuti, leggera faringite che si accentua la notte, orecchio sinistro tappato; gli occhi sono raramente arrossati forse dopo uno starnuto e non lacrimano.... Leggi di più Inizialmente sospettavo un'allergia ma durante il giorno i sintomi di questo raffreddore scompaiono quasi totalmente per poi riproporsi fortemente la notte sotto le coperte col maggiore calore (naso chiuso e faringite). Durante la notte, inoltre, incorro in sbalzi termici; nelle prime ore notturne avverto caldo intenso con sudorazione, in seguito al mattino freddo e necessità di coprirmi ulteriormente. La mia idea personale è che questo raffreddore ha una correlazione certamente con le variazioni di temperatura tipiche di questa stagione, infatti in luoghi senza correnti oppure con temperature alte, per esempio dovute alla presenza del sole, le narici si riaprono e la secrezione scompare. Purtroppo però, malgrado le numerose precauzioni che adotto per evitare di raffreddarmi in questo periodo dell'anno, puntualmente ogni anno incorro in questi sintomi che poi non riesco a superare se non con lo scoppiare del caldo nella seconda metà di giugno. Da precisare che durante il periodo invernale invece mi raffreddo raramente. Per completezza descrittiva aggiungo che quest'anno l'inconveniente si è manifestato a partire dalla metà di maggio ed è ancora in corso - - la cosa strana è che detti sintomi, ripeto, si manifestano andando a letto durante la notte, mentre durante il giorno sono quasi del tutto assenti (penso perchè utilizzo indumenti più leggeri durante il giorno che decongestionano le vie nasali). Gradirei se possibile, sapere come poter risolvere la cosa, in quanto l'inconveniente mi pregiudica il sonno notturno. Preciso anche di aver provato antibiotici (unixime) per curare il raffreddore senza alcun esito e , sotto consiglio del mio medico, antistaminici (ebastina), quest'ultima mi causa una notevole stanchezza, sonnolenza e mal di testa e pertanto, non trovando alcun beneficio, l'ho sospesa nei primi giorni di trattamento. Grazie. Distinti saluti.