L’ESPERTO RISPONDE

Dalle ultime analisi del sangue è risultata

Dalle ultime analisi del Sangue è risultata un'alterazione della transaminasi gpt (era 71) e Bilirubina (1,99). Dato che avevo la visita militare ho fatto accertamenti e la gpt era salita a 108 mentre la birilubina totale era scesa a 1,47. Alla visita in caserma hanno strorto il naso per la gpt e hanno richiesto altre analisi. Risultato: gpt 132...... Leggi di più Ora, magari dipende anche dal laboratorio, ma qualcosa c'è. Fatto sta che mi devo ripresentare tra 6 giorni con analisi più decenti, altrimenti mi scartano. Premesso che non bevo, faccio sport, e seguo un' Alimentazione che ritengo sana, potrei addossare la colpa 100% ad integratori quali aminoacidi ramificati o uno di calcio contenente acido glutammico??? Davvero non c'è niente da fare per abbassare i valori??? Grazie per qualsiasi tipo di risposta!

Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com

Non riteniamo probabile che l’alterazione delle aminotransferasi da lei riscontrata recentemente possa essere attribuita alla assunzione degli aminoacidi ramificati o della glutammina quali integratori. Tuttavia è necessario effettuare un approfondimento diagnostico per verificare sia la persistenza dell’alterazione sia le sue eventuali cause scatenanti (virus epatitici, autoimmunità, obesità, steatoepatite non alcolica, etc). Solo dopo averne... Continua identificato la causa si può provare a normalizzare le aminotransferasi neutralizzando la causa stessa.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Come difendersi dalle intossicazioni alimentari in estate
Come difendersi dalle intossicazioni alimentari in estate
3 minuti
Gastroscopia: che cos'è e a cosa serve
Gastroscopia: che cos'è e a cosa serve
4 minuti
Iridologia, a cosa serve e come funziona?
Iridologia, a cosa serve e come funziona?
2 minuti
Inquadrare il paziente con disturbi funzionali intestinali
Inquadrare il paziente con disturbi funzionali intestinali
1 minuto
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Piano di Sorrento (NA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Palermo (PA)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Epatologia e Medicina interna
Roma (RM)
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Milano (MI)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Medicina interna
Prov. di Bologna
Specialista in Medicina interna e Pediatria
Prov. di Roma