Egregio dottore, da circa 5 anni ho avuto rapporti sessuali senza alcun problema con la stessa ragazza, all'improvviso, circa 2 mesi fa, sono sorti problemi nel raggiungimento e mantenimento dell'erezione con qualsiasi tipo di stimolazione, situazione che mi ha portato agitazione, la quale ha aggravato il problema. Approfittando della settimana di... Leggi di più prevenzione andrologica del mese scorso mi recai a visita e all'esame obiettivo dei genitali esterni non si evidenziava alcun problema e mi è stato detto che probabilmente la causa fosse psicologica, visto anche il periodo di stress (università, ecc..) che stavo e sto affrontando. Allora mi recai in farmacia ed acquistai una confezione di Multicentrum come "aiuto" ad affrontare quel periodo, dopo circa 2 giorni di assunzione già notai miglioramente sotto quel punto di vista prima da solo e poi con la partner, ritrovando la normalità...così fino a pochi giorni fa, 1-2 giorni dopo la fine del ciclo di integratori il problema si ripresenta come prima, di cosa si può trattare? Può darsi che la causa sia una qualche carenza vitaminico-minerale e, se sì, quale?Vorrei aggiungeere, non so se utile, che da un po' noto ogni tanto, dopo la defecazione, sulla carta igienica, delle piccole tracce di sangue rosso vivo ben distinte, accompagnate da un po' di bruciore in prossimità dell'ano...ho imputato il tutto ad eventuali emorroidi non dandogli molta importanza, inoltre soffro di frequenti sanguinamenti gengivali, probabilmente dovuti alla presenza di tartaro che ho verificato e che dovrò sottoporre all'attenzione del dentista...pensa possa trovarmi in un qualche stato di anemia che possa causarmi il problema e che l'integratore abbia contribuito a "riequilibrare", eppure mi sento bene per il resto...Penso, se il problema persista, di recarmi da un andrologo, però vorrei presentarmi con qualcosa in mano, che esami potrei portarmi dietro? Aggiungo che sono normopeso e seguo un'alimentazione varia, non soffro di patologie, almeno che io sappia.Grazie.