28-09-2016

Depressione con ansia e comportamento paranoide

Salve, sono un giovane medico che di recente ha avuto a che fare con un paziente, femmina 73 anni storia di depressione con ansia attualmente in terapia autosomministrata di 4-5 gtt. Bromazepam. Ipertesa, con adenoma surrenale, trattata con amlodipina 5 mg.
Da circa 1 a. progressivo peggioramento on going memory, e da qualche settimana reazioni aggressive per negazione decadimento mnemonico e delirio paranoide nei confronti dei parenti, rifiuta aiuto. Che fare, che consigliare? Grazie
Risposta di:
Dr. Orazio Palazzolo
Specialista in Psichiatria e Psicoterapia
Risposta
La terapia autosomministrata di bromazepam ha in questo caso solo un blando effetto ansiolitico. I sintomi da lei riferiti nell'ultimo anno farebbero pensare ad un esordio di Demenza (degenerativa? vascolare?) che va approfondita con visita specialistica psichiatrica e/o neurologica, test cognitivi (MMSE ad es.), eventuale RMN encefalo.
In linea generale comunque le BDZ nell'anziano con deterioramento cognitivo vanno usate con cautela perché potrebbero causare stati confusionali, cadute ecc. Lo specialista potrà consigliare l'eventuale uso di altri tipi di farmaco (antipsicotici atipici a basso dosaggio ad es.).
Cordiali saluti
TAG: Anziani | Malattie neurologiche | Malattie psichiatriche | Neurologia | Psichiatria | Salute mentale
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!