07-09-2005

diagnosi precoce delle neoplasie e marcatori

NELL'AMBITO DELLA RICERCA DELL'INFERTILITA', DA ALCUNI ESAMI ORMONALI E' USCITO FUORI L'ANTIGENE CA 19-9 A 84 E CA 50 A 36. SONO GIU DI MORALE NON HO MAI AVUTI SINTOMI SE NON DOLORI MESTRUALI ALLE OVAIE FORTI OGNI MESE DA SEMPRE. UN MESE FA HO SUBITO UNA RESETTOSCOPIA ALL'UTERO, CHE A DETTA DAL MIO GINECOLOGO SERVE PER METTERE IN CONDIZIONI OTTIMALI L'ENDOMETRIO NELL'UTERO CHE AVEVO MOLTO FLORIDO. STIAMO INDAGANDO PER UNA EVENTUALE FIVET. MA ORA QUESTI VALORI CA 19-9 E CA 50 MI HANNO DEMORALIZZATA AVRO' QUALCOSA DI BRUTTO? AIUTATEMI.
Risposta a cura di:
Dr.ssa Gaia Molho

I marcatori tumorali CA 19.9 e CA 50 non possono essere utilizzati per la diagnosi precoce delle neoplasie. Piccoli aumenti dei valori non assumono alcuna importanza e non sono quindi attendibili per porre diagnosi di tumore. Per infezioni intercorrenti o per altri motivi possono in alcuni momenti aumentare senza alcun significato. Eventualmente potrebbe essere utile ripeterli in futuro.