Logo Paginemediche
L’ESPERTO RISPONDE

Diagnosi: progressione epatica e polmonare di

Diagnosi: Progressione epatica e polmonare di neoplasia endometriale dopo chemioterapia.
Allego completo quadro clinico per avere un vostro parere riguardante la patologia descritta. Vi ringrazio anticipatamente per il vostro tempo e disponibilita'.
Anamnesi:
2/2005 LIAB
El adenocarcinoma endometrioide
Segue chemioterapia adiuvante con CBDCA/TAXOL e RT
5/2006 Ripresa di malattia epatica e metastasectomia
El localizzazione adenocarcinoma compatibile con neoplasia endometriale
7/2006-9/2006 chemioterapia con Ifo ed epirubicina x 3 cicli, NC
9/10/2006-28/11/2006 chemioterapia con CDDP e CTX con PD
11/12/2006 RM epatica progressione epatica di malattia
CA 125:91
Referto: Significativo incremento dimensionale di tutte le lesioni ripetitive epatiche che in regione craniale (VIII segmento) presentano aspetti di confluenza configurando massa a contorni polilobati del diam. complessivo di 8.4 x 6.9 cm (precedente 6.3 x 5 cm. al 05.10.06)
Al VII segm. epatico presenza di due voluminose lesioni sottoglissoniane del diam. rispettivamente di cm. 5.5 e cm. 4
Aumento dimensionale anche della lesione alla base polmonare di destra con diametro attuale di 3.3 cm.
25/1/2007-5/4/2007 Esegue 7 cicli di chemioterapia con TAXOLO/GEMCITABINE
Attuale
16/4/2007: TC total body: PD polmone e fegato
Allo sfondato costo-frenico del polmone destro appare ulteriormente aumentato di dimensioni il nodulo metastatico che sconfina nella glissoniana delle dimensioni attuali di cm. 6
A livello del lobo medio presenza di focalità di cm. 2.7 . Non versamenti pleurici. Linfonodi dimensioni aumentate a livello dei cavi ascellari bilateralmente.
Addome. Ulteriore aumento volumetrico delle lesioni secondarie note a livello epatico che attualmente occupano quasi completamente il lobo dx.
Linfoadenomegalia di 14 mm. in sede inguinaledx.
Non apprezzabili formazioni espansive in sede pelvica in esiti di isteroannessectomia.
16/4/2007: RM fegato conforme alla TC
Notevole aumento volumetrico delle lesioni ripetitive epatiche che attualmente risultano confluenti e a contorni policiclici e coinvolgono massivamente il lobo destro a livello dei segmenti VII, VIII e VI, il segmento IV ed il lobo caudato (15x12 cm)
Le lesioni presentano fenomeni di necrosi nel contesto, coinvolgono le vene sovraepatiche destra e mediana, la branca principale destra della porta e risultano indissociabili dal tratto intraepatico della cava inferiore.
Aumento volumetrico della lesione espansiva localizzata nel segmento posterobasale del lobo inferiore polmonare destro (6.5cm.) con minima falda di versamento pleurico consensuale. Non versamento ascitico
Ca 125:141
Le malattia è in ulteriore progressione polmonare ed epatica, l'esame obiettivo mostra fegato a circa 5 dita dall'arcata, duro e dolente.
Esistono eventuali terapie sperimentali?
Risposta del medico
Dr. Fegato.com
Dr. Fegato.com
A nostra conoscenza no. Tuttavia è preferibile sentire il parere dello specialista oncologo.
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Roma (RM)
Specialista in Gastroenterologia e Epatologia
Cagliari (CA)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Colonproctologia e Chirurgia dell'apparato digerente
Cantù (CO)
Specialista in Gastroenterologia e Chirurgia generale
Messina (ME)
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Spinea (VE)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Gastroenterologia
Cagliari (CA)
Specialista in Chirurgia generale e Gastroenterologia
Gallipoli (LE)
Specialista in Epatologia e Medicina interna
Roma (RM)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Medicina interna e Epatologia
Siracusa (SR)
Specialista in Colonproctologia e Gastroenterologia
Milano (MI)