03/12/2015

I bambini con steatosi epatica non alcolica mangiano meglio e fanno più attività fisica

i bambini con steatosi epatica non alcolica mangiano meglio e fanno piu attivita fisica
Health & News
Scritto da:
Health & News
Uno studio condotto dall’Università del Surrey ha dimostrato che sia i bambini obesi sia quelli con steatosi epatica non alcolica non seguono le raccomandazioni relative all’alimentazione e allo stile di vita.
Ma alcuni dati emersi da questa ricerca rilevano che:
  • entrambi i gruppi mostravano alti livelli di sedentarietà, ma i bambini con steatosi erano più propensi a fare attività fisica, pure senza raggiungere i 60 minuti di sport cinque volte alla settimana raccomandati dagli esperti
  • la diagnosi di malattia epatica cambia il comportamento dei bambini e li spinge a mangiare meglio e a fare più attività fisica
  • i comportamenti sedentari sono maggiormente diffusi nel fine settimana, a dimostrazione dell’importante ruolo giocato dalla scuola nella promozione dell’attività fisica
  • è improbabile che l’eccesso di peso sia l’unico fattore predisponente la steatosi epatica non alcolica: è facile che giochino un ruolo chiave la suscettibilità genetica e l’origine etnica.
Leggi anche:
Malattie epatiche e tabù alimentari
I tabù più comuni legati alle malattie epatiche riguardano il consumo di cibi fritti, cioccolata e l'apporto di grassi.
Bernadette Moore, a capo dello studio, ha spiegato che si dovrebbe cambiare approccio: “invece di fare nuove raccomandazioni per i bambini obesi con steatosi epatica non alcolica i risultati dello studio indicano che sarebbe meglio concentrare i propri sforzi per aiutare i bambini a migliorare l’alimentazione e aumentare il livello di attività fisica”.
TAG: Epatologia | Bambini | Fegato | Gastroenterologia | Endocrinologia e malattie del ricambio
Health & News
Scritto da:
Health & News