Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

16-04-2013

dieta e inibitori di pompa protonica

Sono in sovrappeso: 86 kg , cm, 171. Da ultimi esami ecografici fegato steatosico. Da qualche tempo accuso sensazione di forte gonfiore addominale postprandiale, associato ad un senso di fastidio (pressione, pizzicore) nel quadrante superiore Dx dell'addome oppure al centro, che sovente si protrae per tutto il giorno. Alvo irregolare. Sovente bruciori del tratto esofageo. Sin dal mattino inizio con rutti o singhiozzi. Perenne irritazione faringe, specie nelle ore del riposo notturno (secchezza fauci). Si può trattare di reflusso gastroerofageo? Quale terapia farmacologica e quali accortezze dietetiche posso seguire? Grazie.
Risposta di:
Dr. Franco Scaldaferri
Specialista in Gastroenterologia e endoscopia digestiva
Risposta

carissimo

può essere il reflusso!
la prima cura è perdere un po' di peso e ridurre il consumo di caffè, te, alcolici, fritti, bevance gassate, pomodoro, salse, salsine, cioccolato e alimenti acidi.
A seguire si possono usare degli antiacidi locali (sciroppi o bustine) fino all'utilizzo di inibitori di pompa protonica come il pantoprazolo o altri della stessa famiglia.

ovviamente occorre valutare il suo rischio per malattie e l'eventuale necessità di eseguire una gastroscopia con il suo medico.

cordialmente

TAG: Gastroenterologia
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!