Search

I medici più attivi

Ultimi articoli

06-11-2003

Dieta e NASH

Da circa sei anni sono affetto da transaminasemia, ho fatto anche esami dei markers e il test immunoenzimatico HCV negativi. Ho fatto anche degli esami ecotomografici dove è stata riscontrata una steatosi epatica, il fegato presentava dimensioni aumentate con margini di arrotondamento, i vasi portali nei limiti della norma, normale il calibro dei dotti biliari intraepatici e del coleodotto. La colecisti presenta volume normale e non contiene calcoli. Ho fatto una cura per le Transaminasi con fiale di TAD 600 ed in effetti i valori si erano quasi normalizzati, poi sono stato da un epatologo per visita con diagnosi finale probabile "NASH" e dieta Ipocalorica e dovevo perdere circa 10 chili in quanto sovrappeso. Che consiglio potete darmi per fare una dieta corretta dato che il mio lavoro purtroppo mi permette di mangiare nella mensa con cibi confezionati?
Dr. Fegato.com
Risposta di:
Dr. Fegato.com
Risposta
La steatoepatite non alcolica, o NASH, riconosce come fattore di rischio l’eccesso di peso corporeo. Pertanto in un soggetto con NASH e soprappeso va prima di tutto prescritta una dieta ipocalorica che permetta il raggiungimento di un peso corporeo normale per età e sesso (Body Mass Index minore di 24). La dieta inoltre dovrebbe prevedere una bassa percentuale di grassi (non più del 25% delle calorie totali), soprattutto quelli saturi (non più del 5%). Il consiglio più semplice è quello di limitare l’assunzione di formaggi, latticini, insaccati e di assumere prevalentemente frutta e verdure, anche a volontà.
TAG: Epatologia | Fegato | Gastroenterologia | Medicina interna
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!