Gentile dottore, sono un ragazzo di 27 anni e ormai da quasi un anno faccio il musicista di professione (cantante). Quindi é scontato che utilizzi la voce molto spesso. Durante un'esibizione dopo aver avuto una fitta al collo (altezza del pomo sul lato sinistro) nel giorno seguente avevo un gran senso di costrizione al collo, nessuna disfonia nel parlato ma solo nella voce acuta, dove improvvisamente qualcosa sembra non andare più e al posto delle note esce solo un soffio, una voce del tutto afona. Durante gli sbadigli nei giorni seguenti continuavo ad avvertire dolore nello stesso punto e dopo un po' é sparito. In compenso la mia totale incapacità di intonare con il registro acuto continua.Il 17 dicembre avrò una visita dallo specialista però mi piacerebbe avere un'opinione su cosa possa essere. Essendo un cantante la situazione é seriamente debilitante e di conseguenza sono seriamente preoccupato.Saluti e grazie per l'attenzione.