L’ESPERTO RISPONDE

Dissecazione spontanea arteria carotidea

Buona sera. Recentemente a mia sorella di anni 44 è stata diagnosticata una dissecazione spontanea dell'arteria carotidea di sinistra.All'ospedale hanno eseguito tac con e senza contrasto, ecodopler e risonanza. Dopo un ricovero durato una settimana, durante il quale è stata tenuta in osservazione e le sono stati somministrati antidolorifici ogni qualvolta il dolore diventasse insopportabile, è stata dimessa con appuntamento per controllo in ambulatorio tra 3 mesi.La terapia a casa prevede cardioaspirina, laroxyl prima di andare a dormire e indoxen 50mg al bisogno.Ci è stato detto che essendo una lesione "piccola" (circa un centrimetro) guarirà spontaneamente e gli episodi dolorosi saranno via via più lontani e meno intensi. I primi giorni in effetti è stato così. Oggi invece ha avuto una crisi emicranica talmente violenta da dover prendere 2 compresse di indoxen a distanza di 3 ore.Poi passata.Ma per quanto tempo possono durare questi episodi dolorosi? Cosa si può fare per evitarne, o perlomeno limitarne, la venuta? A che punto si dovrebbe ritornare al pronto soccorso? È normale che nonostante i primi giorni sembrava andare meglio oggi ha avuto dolori così violenti? Perdoni le domande forse stupide ma siamo molto preoccupati.Attendo una cortese risposta.

Risposta del medico
Specialista in Neurologia e Fisiatria

La dissecazione "spontanea" dell'arteria carotide è abitualmente espressione di una patologia del collagene, spesso su base genetica, che andrebbe adeguatamente studiata. Se l'arteria è rimasta occlusa, il sangue per raggiungere il cervello sfrutta circoli collaterali che si dilatano e che possono determinare dolore di tipo emicranico. La terapia prescritta mi sembra del tutto indicata. Il caso di sua sorella deve essere seguito da un centro... Continua esperto di "ictus giovanile" che certamente esiste a Torino. Prof. Carlo Gandolfo - Neurologo.

Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
articoli correlati
Paralisi di Bell: sintomi, causa e cura della paresi facciale
Paralisi di Bell: sintomi, causa e cura della paresi facciale
1 minuto
Ernia Cervicale E Vertigini
Ernia Cervicale E Vertigini
1 minuto
Pressione arteriosa: che cos'è e come si misura
Pressione arteriosa: che cos'è e come si misura
2 minuti
Angioplastica (PTCA) e stent coronarici
Angioplastica (PTCA) e stent coronarici
4 minuti
Unisciti ad una community di oltre 50mila persone per ricevere sconti esclusivi e consigli di salute dai nostri esperti.
Ho letto l'Informativa sulla Privacy e acconsento al trattamento dei miei dati personali
Cerca un medico nella tua città
Specialista in Neurologia
Milano (MI)
Specialista in Neurologia
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurologia e Neurofisiopatologia
Perugia (PG)
Specialista in Neurologia e Fisiatria
Genova (GE)
Specialista in Neurologia
Genova (GE)
Contatta il migliore specialista nella tua città
Specialista in Neurologia e Medicina dello sport
Montesano sulla Marcellana (SA)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina dello sport
Prov. di Salerno
Specialista in Neurologia
Olbia (OT)
Specialista in Malattie dell'apparato cardiovascolare e Medicina interna
Ancona (AN)
Specialista in Scienza dell'alimentazione e Statistica Medica
Enna (EN)