Da circa due mesi, con frequenza casuale ( una volta alla sett. o 2 volte in un giorno, più spesso la notte), accade che mi sveglio sentendo il cuore che batte all'impazzata, così forte che non riesco a contare i battiti, mi gelano le mani e piedi, adosso ho un freddo come se sarei svestito a -0 (batto letteralmente i denti), le unghie diventano... Leggi di più viola, non sudo. Inutile coprirmi con ogni cosa nel letto, il freddo aumenta e la tacchicardia non passa prima di 20-30 min. Dopo inizio a sentire meno freddo, il cuore rimane aritmico ma dopo un ora circa tutto si normalizza (battito, temperatura, colore unghie) e riesco a addormentarmi. Ho fatto tutti esami del sangue, i raggi al torace e stomaco, visita dal cardiologo con egc., i medici mi rassicurano che è tutto a posto. Ho sofferto in passato di attacchi di panico senza però la tachicardia è il freddo.Condividevo il mio problema con un conoscente di anni 50 che da tempo anche lui soffriva di questo problema facendo visite dal cardiologo ecc.. Adesso sono nel 'panico' perchè questa persona da pochi giorni ha avuto un infarto (per fortuna è fuori pericolo), e vi chiedo: è stato un caso oppure gli attacchi di panico possono mascherare malattie cardiache?Come capirlo?I controlli che ho effettuato fino adesso bastano alla mia età per escudere problemi cardiaci?Se no, quali fare?PS (la tacchicardia mi è iniziata molto prima che lui avesse l'infarto)GrazieLuigi