Buongiorno dottori. Avevo continui pensieri di morte. Ho preso Citalopram da dopo un po' che ho iniziato a prenderlo ho continuato ad avere depressione ma contemporaneamente avevo dentro un'euforia enorme, voglia di parlare incessantemente, di fare cose rischiose, felicità enorme, autostima illimitata, sensazioni di onnipotenza. Tutte queste cose "positive" le ho ancora adesso che da 2 giorni sono passato ad Venlafaxina ma non le ho mai sentite, vissute e non si sono mai tradotte in comportamenti diversi dal solito, ma ci sono state e ci sono come chiuse in un cassetto. Anche attualmente sono contemporaneamente depresso ed euforico e tra 2 giorni passo da 37,5 a 75 mg di Venlafaxina e ho paura che questo passaggio possa togliermi del tutto la depressione che soffocava l'euforia, lasciando quindi l'euforia libera di esprimermi? Quale può essere la mia malattia? Anche se so che non si possono fare diagnosi online.