19-04-2018

Disturbo bipolare

Gentile dottore ;

Sono la compagna di un uomo col disturbo bipolare. Dopo aver cominciato a capire le modalità con cui devo comportarmi ed approcciarmi a lui avrei dei dubbi su alcuni aspetti del suo carattere. Lui è sempre stato un uomo dalla forte sessualità nel senso che spesso vuole fare l'amore . Fin qui nessun problema . Il mio dubbio è nato quando lui mi ha confessato che oltre l'avere rapporti sessuali con me lui spesso avverte l'impulso di guardare video porno per raggiungere l'orgasmo. Io mi sono documentata su questo tipo di disturbo e tra le varie caratteristiche figura anche quella che alcuni possono avere una fame sessuale molto forte oppure altri possono avere semplice fame intesa come voracità di voglia di cibo. Il mio dubbio risiede in questo, è legato al disturbo bipolare oppure è una sua componente caratteriale ? Inoltre come fare a capire dove a parlare è la persona e non il suo disturbo ? Io stavo pensando di andare da uno psicologo per avere un aiuto su come capire il mio compagno. Faccio bene o basta parlare tra noi ? Grazie

Risposta di:
Dr. Emanuele De Vietro
Specialista in Psichiatria e Psicologia ad indirizzo medico
Risposta

Salve, l’umore è definibile come una tonalità affettiva predominante che permea e colora la vita psichica, e che viene percepita come stabile sebbene temporalmente sia caratterizzata dal susseguirsi di una vasta gamma di emozioni e sentimenti che fisiologicamente variano in relazione a diversi fattori interni (per esempio le variazioni delle ore di luce o dei livelli degli ormoni) ed esterni (ambientali e relazionali). Come fosse il colore della tela su cui stendere i colori della giornata.

L’umore è fisiologicamente influenzato e perturbato, ma attraverso complessi meccanismi di regolazione mantiene un equilibrio, e gli individui hanno la percezione di un controllo, di una naturalità del loro “sentire” le cose. Il disturbo bipolare è caratterizzato dalla perdita più o meno marcata di questo equilibrio, per cui si osserva da un lato, un’instabilità affettiva, una labilità emotiva, una lunaticità esasperata, che si riflette nella vita personale e relazionale del soggetto; dall’altro, momenti di fissazione del tono dell’umore, tra la depressione da una parte e l’eccitamento (ipo)maniacale dall’altra. Con l’umore variano i livelli di energia fisica, la sensazione di maggiore o minore efficienza mentale, la qualità e la forza dei pensieri, il sonno, l’appetito e il peso, la reattività agli eventi e alle provocazioni. In pratica assieme all’umore vengono coinvolte le emozioni, i pensieri, i comportamenti, il modo di prendere le decisioni e le priorità.

Data la delicatezza del tema e complessità del disturbo è un ottima idea consultare uno specialista per il disturbo bipolare per capire tutte le possibili sfumature anche sessuali che può avere. Saluti

TAG: Adulti | Disturbi dell'umore | Giovani | Malattie psichiatriche | Psichiatria | Psicologia | Salute mentale | Sistema Cognitivo | Terapie
er icon on white
Non hai trovato quello che cercavi?
Chiedi un consulto gratuito agli esperti di Paginemediche!